– I reati contro la Pubblica Amministrazione rappresentano una categoria di delitti particolarmente gravi, disciplinati dal Libro II, Titolo II del codice penale.

Reati contro la Pubblica Amministrazione

 
Ti trovi in: Home = Diritto penale = Reati contro la Pubblica Amministrazione

I reati contro la Pubblica Amministrazione rappresentano una categoria di delitti particolarmente gravi, disciplinati dal Libro II, Titolo II del codice penale, che puniscono comportamenti lesivi dei principi di imparzialità, trasparenza e buon andamento che ispirano e caratterizzano l’agire amministrativo.

La prima distinzione che possiamo operare tra i reati contro la Pubblica Amministrazione, riguarda la tipologia di soggetto attivo del reato, ed invero, il Titolo II del codice penale prevede due distinti Capi, all’interno dei quali sono raggruppati:

  1. delitti commessi dai pubblici ufficiali e dagli incaricati di pubblico servizio;
  2. delitti commessi privati cittadini.

In primo luogo, il Legislatore punisce il pubblico ufficiale o l’incaricato di pubblico servizio che, abusando dei poteri che gli vengono riconosciuti dalla legge e dalla funzione, commette un sopruso nei confronti del cittadino e della collettività.

In secondo luogo, il codice penale punisce il privato cittadino che, con il proprio comportamento, intralci il pubblico ufficiale o l’incaricato di pubblico servizio nell’assolvimento dei propri compiti.

Richiesta info e appuntamenti

Richiesta consulenza legale

Informativa trattamento dati

4 + 5 =

Recapiti
Via Angelo Blasi 32
06132 Perugia (PG)
Tel: +39 075 3724222
Email: [email protected]