– Il microsistema di giustizia minorile è diretto in modo specifico alla ricerca delle forme più idonee a far comprendere all’imputato l’illiceità della condotta ed al raggiungimento della sua rieducazione.

Diritto penale minorile

Ti trovi in: Home = Diritto penale = Penale minorile

Il diritto penale minorile si diversifica in particolare grazie alle caratteristiche proprie del processo penale minorile che si distacca dal procedimento ordinario per imputati adulti principalmente in forza delle peculiarità del soggetto coinvolto nella vicenda processuale. Il regime differenziato infatti si giustifica in base ad una sostanziale differenza tra minorenne e adulto poiché il primo, in quanto soggetto la cui personalità è ancora in via di sviluppo, ha una maggiore occasione di crescita e di essere educato, non essendo dotato di strutture psicologiche definitivamente orientate.

Il microsistema di giustizia minorile è diretto in modo specifico alla ricerca delle forme più idonee a far comprendere all’imputato l’illiceità della condotta ed al raggiungimento della sua rieducazione, perseguendo un obiettivo che va oltre la mera repressione del soggetto autore di reato.

Per ottenere questa finalità rieducativa e per attuare un percorso responsabilizzante si è dunque ritenuto opportuno evitare il più possibile le esperienze detentive, che, anche negli adulti, producono molto spesso effetti opposti a quelli voluti, rafforzando l’orientamento verso scelte delinquenziali. 

Proprio in virtù di quanto appena esposto, il codice del processo penale minorile, d.P.R. 448/1988, prevede alcuni istituti peculiari rispetto al rito destinato agli imputati adulti quali il proscioglimento per irrilevanza del fatto e la sospensione del processo con messa alla prova.

Richiesta info e appuntamenti

Richiesta consulenza legale

Informativa trattamento dati

15 + 14 =

Recapiti
Via Angelo Blasi 32
06132 Perugia (PG)
Tel: +39 075 3724222
Email: [email protected]